Escursioni terra in SardegnaESCURSIONI TERRA Così come i primi visitatori della Sardegna videro quest’isola, arrivando con le loro primitive imbarcazioni, anche voi che vi apprestate a conoscere questo paese dovreste vederlo dal mare.Un’esplosione di colori e trasparenze che circondano un’altrettanto variopinto territorio fatto di verdi e fertili vallate, di imponenti montagne, profondi canyon, antichi insediamenti, e soprattutto permeato da grandi tradizioni e profonda cultura.
Le nostre Guide, facenti parte dell’A.I.G.A.E. (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursioniste), regolarmente iscritte all’Albo Professionale Regione Sardegna, sono in grado di condurvi alla scoperta degli aspetti più belli ed interessanti di questa terra.
Il nostro spirito, il nostro stile di vita è improntato alla conoscenza di questa Isola per valorizzarla, farla conoscere nel rispetto dell’ambiente e della sua cultura. Questo è lo spirito con il quale vi guideremo nelle nostre escursioni.

I NOSTRI MEZZI Escursioni terra: nuovi Land Rovere Td5 9 posti, con aria condizionata. Escursioni mountain bike: nuove MTB made in U.S.A. Lee Cougan ,ammortizzate con telaio in alluminio. Escursioni mare: nuovi gommoni BWA m740, 24 posti, motore Mariner 225 hp.

Escursioni terra nell’Area Marina Protetta Sinis Mal di Ventre

AREA MARINA PROTETTA PENISOLA DEL SINIS- ISOLA DI MAL DI VENTREtorre-capo-mannu.jpg

L’area Marina Protetta del Sinis-Mal di Ventre, situata al centro della costa occidentale della Sardegna è per estensione geografica una delle più estese d’Italia. La sua geomorfologia, la sua flora e la sua fauna risultano di grande interesse per studiosi ed appassionati del mare. All’interno della riserva marina abbiamo studiato delle escursioni guidate che permettono di scoprire nel loro insieme gli aspetti naturalistici, storici e culturali più interessanti di questo tratto di mare.

ITINERARI - IL SINIS
(Gli stagni /Su Tingiosu/Capo Mannu )
(fuoristrada, mountain bike, trekking)

Questo itinerario si svolge tra mare, scogliere e stagni nell’estremità settentrionale della Penisola del Sinis, in una zona che, dal punto di vista paesaggistico, è stata paragonata alla fascia predesertica della Tunisia. L’escursione, di circa mezza giornata, vi permetterà di cogliere gli aspetti più interessanti del territorio del Sinis. L’itinerario è stato costruito per essere compiuto in fuoristrada, in mountain bike e a piedi. Visiteremo le importanti aree lacustri di Cabras, , Sale Porcus ; l’oasi naturalistica del WWF di Torre di Seu; le candide spiagge di Is Arutas, Mari Ermi; le imponenti falesie di Su Tingiosu; l’antico promontorio di Capo Mannu.
Il territorio del Sinis vi stupirà per la la sua particolarità, la varietà della sua natura e la ricchezza dei suoi insediamenti archeologici.

Escursioni terra nel MontiferruIL MONTIFERRU
(fuoristrada, mountain bike, trekking)

Un breve trasferimento vi condurrà, attraversando i piccoli ma affascinanti paesi di Milis, Bonarcado e Santu Lussurgiu, nel cuore dell’istituendo Parco Regionale del Sinis - Montiferru, più precisamente nel massiccio vulcanico del Montiferru fino alla cima di Monte Urtigu a 1050 metri.
Andremo a scoprire le sue sorgenti immerse nel verde, i lunari paesaggi della cima del massiccio vulcanico dove, in un unico colpo d’occhio si potrà ammirare tutta la Penisola del Sinis con le sue zone umide.
Nella percorso di rientro attraverseremo il lussureggiante bosco di lecci e querce da sughero per poi arrivare fino al livello del mare.
Per coloro che volessero conoscere i tradizionali sapori della cucina sarda di montagna sarà possibile organizzare un pranzo con la gente ed i prodotti locali.

LA BARBAGIA
(fuoristrada, trekking)

Villaggio nuragico di Tiscali. Escursione di una giornata alla scoperta delle antiche testimonianze di vita nel cuore della Sardegna. Dopo avere attraversato il paesino di Oliena, ci dirigeremo alla valle di Lanaitto. Lasciati i fuoristrada in corrispondenza di una vecchia mulattiera, un tempo utilizzata dai carbonai, si proseguirà a piedi per un ripido sentiero, a tratti impegnativo per il carattere straordinariamente selvaggio dell’ambiente circostante, per raggiungere la cosiddetta Curtigia di tiscali. Una fenditura nella roccia, che interrompendo il versante del monte, rappresenta l’unica via di accesso al villaggio nuragico. Gli antichi abitanti, costruendo il villaggio all’interno di questa grotta, di cui era sprofondata la volta, avevano trovato un rifugio ideale, un nascondiglio inespugnabile dalle eventuali escursioni nemiche. Possibilità di un pranzo tipico con i pastori per gustare una cucina semplice e genuina arricchita da mille sapori: olive, prosciutti, salumi, arrosti e formaggi, gustati insieme al profumato Cannonau olienese.

Escursioni terra in Barbagia Monte Corrasi . Escursione di una giornata in un’ambiente di eccezionale interesse paesaggistico e naturalistico sul Monte Corrasi a 1463 mt., la vetta più alta del Supramonte di Oliena. Percorrendo l’antico sentiero dei carbonai che si inerpica, con i suoi stretti tornanti, lungo il versante montano orientato verso Oliena, arriveremo sul pianoro di Pradu dove con un breve trekking avremo la possibilità di ammirare le bianche pareti calcaree, apparentemente inaccessibili. Il paesaggio che ammireremo si presenta unico, non solo per le forme ardite delle rocce ma anche per la presenza di molte varietà faunistiche e botaniche. In questo ambiente inospitale si è potuta conservare una pianta unica al mondo, il Ribes Sardo, una specie endemica che presenta affinità solo con alcune specie dell’estremo oriente. Possibilità di un pranzo tipico con i pastori per gustare una cucina semplice e genuina arricchita da mille sapori: olive, prosciutti, salumi, arrosti e formaggi, gustati insieme al profumato Cannonau olienese.

Gola di Gorroppu. Escursione di una giornata in una delle gole montuose considerate tra le più spettacolari d’Italia, la Gola di Su Gorroppu. Essa rappresenta una delle escursioni più interessanti e affascinanti dell’intera Barbagia. Attraverseremo la valle di Oddoene, seguiremo la strada che si inerpica costeggiando il Rio Flumineddu su un percorso immerso in una rigogliosa vegetazione di Lecci, Ontani, Lentischi e Corbezzoli. Lo spettacolo più bello sarà in prossimità della Gola: un grande complesso calcareo modellato dal vento, da enormi fenomeni di natura carsica, da grandi movimenti tettonici, ha dato luogo alla formazione di pareti verticali immense, alte fino a 500 mt. Un breve trekking ci permetterà di entrare all’interno della Gola e di ammirarne da vicino la sua selvaggia imponenza. Possibilità di un pranzo tipico con i pastori per gustare una cucina semplice e genuina arricchita da mille sapori: olive, prosciutti, salumi, arrosti e formaggi, gustati insieme al profumato Cannonau olienese.

Questi sono solo alcuni esempi degli itinerari che abbiamo creato. Abbiamo numerose proposte di vario livello e tipologia.